CAMPIONATO 1980 - 1981
SERIE PROMOZIONE

Il 13 ottobre 1980 si consuma un altro passaggio significativo nell’assorbimento di ciò che fu la dirigenza dell’A.S. Andria: Riccardo Fortunato, già segretario di quest’ultima, sostituisce Antonio Troia nelle funzioni, portandovi il bagaglio di esperienze e relazioni con livelli regionali della FIGC.

Intanto l’avvio del campionato di promozione sembra promettere bene.

 

Leggi di più

La squadra è frizzante grazie anche ai numerosi nuovi giocatori approdati ad Andria sull’onda di un incontenibile entusiasmo della famiglia Asseliti: vengono tesserati il portiere De Fidio, il difensore Migotto e Mastropaolo già in forza all’A.S.Andria, i centrocampisti Lotti e Dascoli e le due punte Di Toma e Muserra.

Insomma una squadra organizzata per vincere il campionato.

Il compito si rivela però più difficile del previsto.

Cominciano gli screzi all’interno della squadra. Cambiano quattro allenatori: Paciello, Rosati, Di Bari, Cosmano.

Alla fine la squadra viene affidata al calciatore Mastropaolo. Il risultato è comunque notevolissimo: la Fidelis è prima a pari punti con il Noicattaro.

Lo spareggio giocato a Taranto vede la squadra andriese soccombere ai rigori.

Un’altra sconfitta arriva con la seconda classificata dell’altro girone, il Nardo guidato da un giovane Mario Russo. Per la Fidelis rimane solo la strada del ripescaggio.

Il  miglior marcatore è Muserra con 9 reti

Le maggiori presenze sono di De Fidio e Migotti rispettivamente con 32 e 31 partite giocate.

La difesa si conferma essere, così come negli ultimi tre campionati, il migliore reparto del girone: appena 17 le reti subite.

CLASSIFICA

PROMOSSA AL CAMPIONATO DI SERIE D – INTERREGIONALE: NOICATTARO.

DOPO SPAREGGIO C. N. TARANTO 24/05/1981 NOICATTARO – FIDELIS ANDRIA  4-2

DOPO CALCI DI RIGORI.

RETROCEDE AL CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA: GIOVINAZZO.