CAMPIONATO 1983 - 1984
SERIE - D INTERREGIONALE
GIRONE L

Al terzo campionato interregionale 83/84  la famiglia Asseliti regala alla città di Andria la grande gioia di vincere il campionato ed approdare così nel campionato nazionale di C/2.
La società fin dalla fase di costruzione della squadra ha le idee chiare sull’obiettivo di allestire una squadra idonea a vincere il campionato.
Arrivano giocatori motivati e un allenatore, Marco Bozzi, capace di tenere il gruppo sempre unito e compatto.

Leggi di più

Il cammino è una grande cavalcata verso l’obiettivo della promozione: 19 sono le vittorie, 9 i pareggi e 2 le sconfitte ( queste ultime subite alla 19^ giornata fuori casa con il Bisceglie, interrompendo così la imbattibilità che durava da 18 giornate, ed all’ultima giornata contro il Manfredonia fuori casa, seconda classificata ma a 7 punti di distanza). I gol realizzati sono 39 e quelli subiti appena 9: il miglior attacco e la migliore difesa del campionato. Il distacco dalla seconda 7 punti.
Nei 13 anni di vita della Fidelis sono state conseguite 5 promozioni ed una sola retrocessione: un bottino più che positivo per la compagine andriese. Nella penultima giornata del campionato la Fidelis, che  gioca in casa con il San Salvo, avviene un fatto curioso: stadio che trabocca di spettatori, entusiasmo alle stelle…la partita tarda a cominciare. E’ infatti previsto che il pallone di gioco sia portato da due paracadutisti che si lanceranno sul campo di gioco: l’aereo sorvola la stadio con ritardo, il lancio riesce ma la partita inizia con 10 minuti di ritardo. Sarebbe simpatico sapere chi chi pilotava quell’aereo il cui orologio evidentemente andava indietro…..
La promozione è conseguita con tre giornate di anticipo durante una partita casalinga vinta con il Chieti: è l’apoteosi.
Il presidente Asseliti, nonostante la mole, viene issato sulle spalle dai tifosi e portato in trionfo.
Una speciale menzione per Martiradonna, giocatore andriese, che non ha mancato una partita ed ha segnato 4 goal: un viatico che  lo porterà a diventare capitano della formazione azzurra.

CLASSIFICA

PROMOSSA AL CAMPIONATO DI SERIE C/2: FIDELIS ANDRIA.

RETROCEDONO AL CAMPIONATO DI PROMOZIONE: CANOSA, REAL GENZANO, MOLA.