CAMPIONATO 1985 - 1986
SERIE C2
GIRONE C

Il secondo campionato in C/2 della Fidelis Andria inizia all’insegna della precarietà: i lavori di adeguamento del manto erboso del campo di calcio, l’installazione dell’impianto di illuminazione, la costruzione della pista di atletica ( peraltro non omologabile ), costringono la squadra a giocare sui campi delle città vicine tutta la fase di avvio.

Leggi di più

Alla guida tecnica è stato confermato Luciano Pirazzini, l’allenatore che l’anno prima aveva brillantemente conseguito il 6° posto in classifica nel primo campionato  in C/2.
La partita di esordio con il Forlì si gioca sul campo sportivo di Canosa e si conclude con la sconfitta della Fidelis.
Segue un altra sconfitta con il Cesenatico, quindi uno scialbo 0-0 nella partita contro il Galatina giocata a Corato.
La quarta giornata si chiude con la sconfitta sul campo del Martina, in un clima di crescente contestazione da parte della tifoseria. Pirazzini è esonerato dalla guida della squadra. Al suo posto subentra Tribuiani.
I risultati non cambiano. Pareggi e sconfitte si alternano, deprimendo sempre di più l’ambiente e relegando la Fidelis in fondo alla classifica. La prima vittoria giunge alla decima giornata contro il Foligno, diretta concorrente nella lotta per non retrocedere, nella prima partita giocata sul campo di casa. Il campo di calcio e le tribune sono state rimesse a nuovo. Il soffice e rinnovato manto erboso sembra portare bene alla squadra di casa.
Il campionato scorre senza scosse particolari: si continua a pareggiare ed a rimanere nelle parti basse della classifica fino alla 17^ giornata. Inizia li una fase di vittorie che vedono la Fidelis  primeggiare anche contro le candidate alla promozione Martina e Teramo.

Ma tutto questo non basta. Riprende il solito ritmo di pareggi e sconfitte che induce la società ad esonerare Tribuiani ed a richiamare Pirazzini. Tutto ciò accade alla 29^ giornata, che si conclude con la vittoria fuori casa sullo Jesi.

La Fidelis Andria si salva: missione compiuta. E’ quart’ultima. Tre sono le squadre retrocesse. Sono promosse Teramo e Martina contro le quali, nel girone di ritorno, la Fidelis ha vinto. Carpineta, Martiradonna e Spinosa hanno giocato 34 partite: non ne hanno saltata nemmeno una. Manari con 6 gol è il giocatore che ha segnato di più nella squadra andriese.

P

CLASSIFICA

PROMOSSE AL CAMPIONATO DI SERIE C/1: TERAMO, MARTINA.

RETROCEDONO AL CAMPIONATO DI SERIE D INTERREGIONALE: FOLIGNO, POTENZA, AESERNIA.