CAMPIONATO 1986 - 1987
SERIE C2
GIRONE C

Dopo la grande paura della scorsa stagione, con la Fidelis che si è salvata per il rotto della cuffia, la società si impegna nel calcio mercato intercettando giocatori più esperti e di categoria.
La squadra viene affidata a Dante Fortini, allenatore di origini umbre con una discreta esperienza di tecnico di compagini di serie C/1 e C/2: aveva già allenato il Giulianova, il Perugia, la Cremonese, per tre campionati nella vicina Barletta: insomma un tecnico con un buon curriculum e certamente un ottimo conoscitore della C/2.

Leggi di più

L’avvio della stagione è certamente positivo. Le partite del torneo di Coppa Italia rivelano una Fidelis tonica nei valori tecnici e ben impostata sul piano tattico e del gioco.
L’inizio del campionato non delude le aspettative. I risultato premiano i sacrifici fatti dal presidente Asseliti. Si parte in quarta inanellando una bella serie di vittorie e pareggi che proiettano la Fidelis ai vertici della classifica.
Si mettono in luce diversi atleti come il portiere Spinosa, il difensore Carpineta e l’andriese Martiradonna: soprattutto questi ultimi due entrano entrano nel cuore della tifoseria.
Entrambi saranno ricordati per l’attaccamento ai colori sociali e per il loro talento indiscusso.
La marcia della Fidelis subisce una sosta alla 7^ giornata quando subisce la prima sconfitta in casa della Maceratese. La corsa riprende. Comincia ad affacciarsi il sogno della promozione in C/1.
Rimane pero’ una congiuntura sfavorevole. Le squadre teste di serie non danno interruzione alle proprie vittorie mentre la Fidelis, pur con un ruolino di marcia di ottimo livello, perde il confronto con le dirette concorrenti.
Nel frattempo c’è qualcosa che si sta muovendo fuori dal campo di gioco.
Il presidente Asseliti avverte sempre di più il peso e la solitudine nella conduzione della società, mentre comincia ad affiorare l’interesse per la Fidelis da parte di una importante famiglia di Imprenditori andriesi.
Il 4/6/1987 Asseliti cede le quote societarie alla famiglia del Comm. Nicola Fuzio il cui figlio, Giuseppe, ne diviene il presidente. Con il Comm. Fuzio, con i figli Giuseppe e Franco ed il genero Nicola Leonetti, si mette in moto un ciclo che nemmeno la più ottimistica delle illusioni avrebbe potuto immaginare. Ma questa è storia della quale ci occuperemo nelle prossime puntate che, a partire da questo momento, avrà la connotazione del vissuto e sara’ raccontata facendo ricorso alla memoria ed alle testimonianze. Intanto la stagione calcistica si conclude con un ottimo 5^ posto: il
migliore piazzamento del periodo che si conclude. I giocatori con maggiori presenze sono Carpineta e Ciccone, con 33 partite giocate, mentre il migliore marcatore è l’ottimo Martiradonna, con 7 reti segnate.

P

CLASSIFICA

PROMOSSE AL CAMPIONATO DI SERIE C/1: VIS PESARO, FRANCAVILLA.

RETROCEDONO AL CAMPIONATO DI SERIE D INTERREGIONALE: MATERA(CLASSIFICA AVULSA CON IL GALATINA), MACERATESE, CESENATICO.